League of Legends, questo sconosciuto

L’anno appena trascorso ci ha messo di fronte a innumerevoli problemi: molti gravi e di natura troppo grande per essere trattati qui, altri, invece, che ricoprono proprio il nostro settore.

Il primo che, ovviamente, salta al nostro attento occhio di giocatori è “Come giocare insieme se non ci si può vedere?

Certo, ora la situazione è più tranquilla, ma avere un “piano B” per poterci divertire in sicurezza potrebbe essere l’ideale di questi tempi! È qui che entra in gioco League of Legends e la possibilità che offre in questo senso.

Cos’è League of Legends

League of Legends (anche detto LoL dalla sua community) è un videogioco per PC gratuito creato dalla Riot Games e appartenente alla categoria dei MOBA (acronimo di Multiplayer Online Battle Arena, in italiano “Arena di Battaglia Multigiocatore in Linea“), una tipologia che deve piacere e che, ci sta, non tutti apprezzano.

Il gioco ha infatti una struttura particolare, che per i neofiti sarà abbastanza inusuale: non si articola in livelli, quest, mondi o record da battere (tutti questi elementi sono presenti, ma non nel modo che vi aspettereste), ma in vere e proprie battaglie online, dove i giocatori nei panni dei propri campioni hanno l’obbiettivo di distruggere la base avversaria. Tutto questo in un’arena sempre uguale.

Molti di voi si staranno sicuramente chiedendo “Perché dovrei annoiarmi in un gioco che propone sempre le stesse cose?”

In parte è vero e, se il genere non fa per voi, c’è poco da fare, ma se entrerete in questo magico mondo vi renderete conto che ogni partita è unica e il gioco offre una varietà di possibilità incredibili per non annoiarsi: che siano espedienti grafiche, narrative o di meccaniche di gioco si avrà sempre la sensazione di entrare ogni volta in una nuova sfida.

Uno dei fattori principali di questa sensazione è il fatto di essere in squadra insieme ad altre persone. Perché sì, LoL prima di tutto è un gioco di squadra, in cui ci si deve coordinare per portare a casa la vittoria. Giocare insieme ad amici, magari mentre si chiacchiera attraverso chat vocale (servizio già presente all’interno del gioco), rende LoL un buon modo per passare un’oretta con chi magari non possiamo incontrare di persona.

Personalmente ho trovato molto divertente giocare con una squadra interamente composta da amici, così da divertirci in compagnia! League of Legends è un gioco che è possibile giocare su quasi ogni PC e questo consente a molti utenti di potersi approcciare al gioco. Quindi, prima di ogni altra cosa, provate a vedere se qualche vostro amico ci gioca, voi potrete raggiungerlo senza problemi! Se siete voi, invece, quelli che devono “convincere” qualcuno a provare questo gioco, fategli leggere questo articolo, troverà tutto il necessario per valutare se giocare o meno!

Prima di addentrarci nei “tecnicismi” e spiegarvi meglio come funziona questo MOBA, parliamo della cosa che, personalmente, è il punto di forza del gioco (e che mi ha fatto innamorare di League of Legends) creato da mamma Riot Games: il worldbuilding.

Runeterra in breve

Eccoci dunque al motivo per cui ho iniziato a giocare a questo gioco e, a mio parere, per il quale dovreste dargli una possibilità: la cura che Riot mette nella creazione di personaggi e mondo di gioco.

LoL offre al giocatore un intero universo da esplorare e da portare in vita attraverso i campioni utilizzati nelle partite, da scoprire e in continua espansione e aggiornamento.

Parlando solo di numeri, League of Legends offre attualmente una libreria di ben 154 campioni, ognuno con aspetto, abilità e storie uniche. Un mondo da scoprire, quindi. Già solo capire quale personaggio sarà il “tuo” comporterà tanto tempo e divertimento!

Ma parliamo, in breve, del mondo che ospita i nostri paladini, ovvero Runeterra.

Il mondo di LoL è una terra intrisa di magia e di poteri ben oltre la comprensione umana, ha piani cosmici e deserti mistici, città fortezza e nature incontaminate, mari tempestosi e lande desolate, montagne inespugnabili e pianure gelate, civiltà avanzate e altre votate alla guerra.

Ogni campione proviene dalla sua terra, che lo caratterizza nella storia, nell’aspetto e nello stile di gioco. La storia del campione e del mondo di Runeterra sono intrecciate, tanto che i personaggi più vecchi vengono periodicamente aggiornati sia meccanicamente che attraverso la loro storia, così da rimanere coerenti con il mondo che li circonda e con l’evolversi del gioco. Un lavoro encomiabile che fa incastrare più di centocinquanta storie per crearne una sola.

Ma andiamo un po’ più nel dettaglio, quali “fazioni” di provenienza offre questo gioco?

Esploriamole in breve:

  • Demacia

Onore e giustizia. Tanto acciaio.

Demacia è un regno che prospera e protegge i propri cittadini. La pace è l’obbiettivo di questa terra. Certo, i maghi non sono molto apprezzati qui…

  •  Noxus

I noxiani hanno preferito una via più democratica rispetto a Demacia: la legge del più forte. Non importa chi sei, da dove vieni o cosa hai fatto: se sei forte sali. Noxus è brutale, è ferro temprato dalle tempeste, è il sapore del sangue nella battaglia.

  • Ionia

L’armonia è ciò che da sempre governa il mondo e che sempre lo farà. Ionia è una terra intrisa di potere magico ancestrale, il suo popolo è in contatto costante con la natura. Una regione che comprende un arsenale di guerrieri che hanno trasceso le capacità umane.

  • Freljord

Fredde lande ghiacciate, tempeste di fulmini, una guerra per il trono e misteriosi esseri giganteschi sono solo alcuni degli innumerevoli motivi per cui questa terra non è una meta turistica gettonata a Runeterra. Il Freijord ti tempra. E se non lo fa ti spezza.

  • Shurima

Gli dèi esistono e vivono qui. Dove un tempo l’oro e l’opulenza erano la materia stessa con cui era costruito il regno di Shurima ora resta solo un deserto e delle macerie. Voci narrano del ritorno degli Ascesi, guardando con speranza il sole che sorge. Altri sussurrano con timore di antichi orrori risvegliati e in attesa nel deserto.

  • Il Vuoto

È una dimensione esterna. Una minaccia cosmica che si affaccia sul mondo. Esseri mostruosi ne strisciano fuori, contaminando e consumando tutto ciò che incontrano. In pochi riescono a sopravvivervi, quasi nessuno è mai entrato nel Vuoto, di sua spontanea volontà almeno.

  • Targon

È la montagna più alta di Runeterra, ponte tra la terra e il cielo. Leggende di draghi ed esseri mitici si perdono sulle sue pareti. Gli abitanti del Monte Targon sono devoti agli astri: chi alla luce del Sole e chi a quella della Luna. Gli Eterni danzano sulla punta del Targon e niente farà crollare questi versanti.

  • Bilgewater

Tagliagole, vecchi culti del mare e antiche popolazioni del profondo blu. Bilgewater è una cittadina marittima in cui tutto è lecito e chi non vuole grane non indaga su ciò che succede o passa sui pontili. Una terra da cui salpano pirati ed esploratori. E su cui si posano occhi dagli abissi più profondi.

  • Piltover e Zaun

Le due città gemelle, una che sorge sull’altra. Una che vive dell’altra. La ricchissima e avanzata Piltover, con i suoi splendenti edifici e i macchinari hextech sorge sopra la sua gemella, Zaun. Questa è abitata da reietti e scarti della società della prima, piegata dai fumi tossici e dai detriti prodotti dalle tecnologie dell’èlite. Progresso sopra ogni cosa, ma a quale costo?

  • Le Isole Ombra

Una volta chiamate “Isole Benedette” ora sono un arcipelago che ogni viaggiatore assennato cerca di evitare. Corrotte da una Rovina scatenata per il capriccio di uno stolto sovrano, le Isole sono ora abitate da ciò che neanche la morte vuole più nel suo regno.

Un mondo da esplorare, quindi, e tantissimi eroi ed eroine da usare in battaglia. Oltre all’universo di League of Legends e alle sue storie (che potete trovare in maniera più approfondita QUI ), una delle cose fondamentali da fare per iniziare a giocare a LoL è capire quale ruolo ricoprire nella squadra: come in ogni gruppo di amici, anche in un team di LoL ognuno è specializzato in qualcosa e, soprattutto, si trova più a suo agio in determinate situazioni. Diamo un’occhiata brevemente alle alternative che troverete e vediamo, oltre a qualche consiglio, di tirare le somme su questo gioco.

Come si gioca

Come già accennato, il gioco si struttura attraverso battaglie di squadre. Non basta, quindi, scegliere il campione in base all’aspetto o alla sua storia (certo, se vi piace il personaggio buttatevi, è la scelta migliore!) ma anche e soprattutto a come vi piace giocare!

Ogni squadra è composta da cinque giocatori che, fino alla fine della partita, devono collaborare per vincere. Ognuno dei giocatori impersonerà un campione, un eroe dalla forza mostruosa.

Tali personaggi inizieranno ogni partita al livello 1 e ognuno di essi avrà a disposizione quattro abilità da utilizzare in battaglia (sbloccabili con l’avanzare dei livelli e potenziabili fino al livello massimo, ovvero 18) e un’abilità passiva, attiva fin dall’inizio. Oltre al loro potente arsenale, poi, potranno potenziarsi con oggetti comprati nel negozio presente nella propria base. I campioni di LoL sono creati per performare al meglio in determinate situazioni, con punti di forza e debolezze. Chi è avvezzo ai GDR sa di cosa sto parlando: le classi.

Ebbene sì, vi è un campione per ognuno di voi, con le abilità, l’aspetto e il ruolo che desiderate!

Vediamo, quindi, le classi principali:

Mago I maghi sfruttano le proprie abilità per aiutare la propria squadra: che siano di supporto o di danno, essi andranno protetti mentre attivano le loro magie potentissime! Certo, ai primi livelli sarà difficile, ma datti tempo: il tuo è un potenziale che deve sbocciare. Se ti piace sorprendere l’avversario con ingenti danni magici in pochi secondi è questa la classe che stai cercando!

Assassino Velocità, invisibilità, occultamento, tanti danni. Un bravo assassino si fa vedere solo il tempo di uccidere l’avversario. Le abilità di questi campioni ti consentono di muoverti liberamente e di causare danni enormi in pochi istanti. Questo, però, a discapito di una resistenza quasi nulla. Se ti piace giocare per uccidere, e adori non essere acchiappato, è tempo di provare la lama di un Assassino.

Healer Non sottovalutare i guaritori. Mai. Un buon guaritore può svoltare le sorti di una partita: scudi, cure, buff, debuff, sono solo alcune delle cose che possono fare! Vi sono guaritori che possono perfino sconfiggere la morte stessa! Perché buttarsi nella mischia se puoi rendere invincibile chi lo fa per te? Se la pensi così, hai trovato il tuo ruolo!

Tank Una volta hanno tirato una montagna contro un Tank e lui ha detto “Ohi, bussano alla porta!” Uno dei Tank presenti su LoL è esso stesso una montagna. Le dimensioni contano e fidatevi, le difese di un Tank sono enormi! Se vuoi essere il baluardo della tua squadra scegli uno di loro.

Tiratore Tanti danni, tantissimi danni, comodamente inflitti dalla distanza di sicurezza. Magari dietro un Tank e circondati dalla propria squadra. Se il tiro a segno è la tua passione prova un Tiratore.

Bruiser Resistente quasi quanto un Tank ma con molti più danni, questi champ possono sembrare un compromesso, ma dategli un leggero vantaggio e terranno sulle proprie spalle una partita. Per chi cerca una buona via di mezzo da sfruttare al meglio.

Ora che avete inquadrato all’incirca cosa aspettarvi, capiamo come si struttura il gioco.

L’arena, chiamata Landa degli Evocatori, è strutturata in maniera speculare, su base quadrata, divisa in tre corsie: superiore (che comprende il lato sinistro e quello superiore), centrale (che taglia in diagonale il quadrato dall’angolo in basso a sinistra all’angolo in alto a destra) e la corsia inferiore (che corre nei due lati rimanenti). Per convenzione vengono denominate Top (superiore), Bot (inferiore) e Mid (centrale). Alle due estremità della corsia centrale si trovano le Basi delle due squadre, contenenti il nucleo (Nexus) da distruggere per vincere la partita. In sostanza la partita consiste nell’andare dal punto A, la vostra base, al punto B, la base avversaria. Tra le corsie vi è la Giungla (detta Jng), luogo abitato da mostri, draghi e animaletti. Una zona d’ombra che non deve essere trascurata.

Certo, lungo tutte le corsie ogni squadra ha delle strutture da distruggere per arrivare alla base: esse sono Torri che difendono il territorio alleato (o nemico) e che devono essere distrutte per arrivare al vostro obbiettivo. Ad aiutarvi vi saranno i Minion: dei piccoli e temerari guerrieri che, per tutta la durata della partita, arriveranno a ondate nelle vostre corsie. Nella landa la visione è un lusso e non sempre si saprà dove sono gli avversari: all’interno dell’arena, infatti, è possibile vedere solo in presenza di alleati (Minion o campioni), lumi o strutture alleate. Ma, dopo tutte queste informazioni, come si decide la divisione della squadra? Come ci si distribuisce al meglio sulla mappa? Ecco la convenzione standard per una squadra di LoL:

Top
Corsia in solitaria, solitamente vi si trovano campioni la cui struttura consente l’autonomia e la presenza quasi costante in corsia, ovvero Tank e Bruiser.

Mid
Corsia in solitaria. È la corsia più corta e quella più soggetta ad imboscate. Per questo è il dominio di Assassini e Maghi. Che si attacchi a distanza o corpo a corpo l’obbiettivo è uno: prendere vantaggio qui equivale ad avere la strada più corta per la base nemica libera.

Bot
Corsia in duo. I ruoli si suddividono in: ADC, acronimo di “Attack-Damage Carry”, è un ruolo principalmente riservato ai Tiratori. Il loro obbiettivo è fornire danno sostenuto al team, consentendo di uccidere ogni nemico e abbattere facilmente le torri. Supporto, un ADC ha poche difese, il Supporto è la sua fortezza. Questo ruolo non è circoscritto ad una sola classe, ma bensì a campioni con precise caratteristiche: ingaggi pesanti, cure, prese, rallentamenti, visione, il Supporto deve essere in grado di mettere in difficoltà il team avversario e dare vantaggio al proprio. Infine, Jng: sicuramente il ruolo più difficile per iniziare. Richiede un’enorme conoscenza della mappa, dei campioni e, in generale, del gioco. Si muove nella Giungla, all’oscuro dal team avversario. Il suo obbiettivo è quello di offrire assistenza alle corsie e, soprattutto, uccidere gli obbiettivi che compaiono all’interno della giungla. Come il support non ha una classe dominante, certo è che necessita campioni con un buon grado di mobilità.

Per esempio, chi vi scrive questo articolo si è specializzato in due ruoli principali: Jng e Supp.

Come ho fatto a capire quale ruolo e quale campioni usare? Ho semplicemente provato ogni ruolo e ho testato tanti tipi diversi di campioni. In più una cosa che ha avuto molto peso sulla scelta dei miei ruoli è stato… il divertimento! Ho iniziato a giocare come supporto perché, giocando con la mia dolce metà, ci siamo posizionati in Bot facendo coppia anche in gioco (molto sdolcinato, ma durante i mesi di lockdown siamo stati insieme anche in questo modo)! La Jng invece l’ho scoperta giocando insieme agli amici: potevo aiutare i miei compagni soccorrendo le corsie, specialmente chi aveva appena iniziato a giocare!

Ora che hai capito a grandi linee come funziona LoL, ecco qualche consiglio per iniziare al meglio:

  1. Buttati. Non avere paura di sperimentare, specialmente se sei alle prime armi! Scopri i ruoli, gioca i campioni che vuoi, divertiti!
  2. Leggi gli effetti. Ogni cosa su LoL ha un effetto: che sia un’abilità, un oggetto o qualsiasi altro elemento, sapere come funziona ti porterà sempre dei vantaggi!
  3. Non avere paura. All’inizio si è molto sotto pressione all’idea di giocare con persone sconosciute, si ha paura di deluderle. Trova degli amici con cui giocare, vedrai che sarà dieci volte meglio!
  4. Non curarti di quello che si dice in chat. LoL è rinomato per avere una community di giocatori “tossica” e facilmente irascibile. Se dovessi trovarti in chat un bulletto non stare a rispondergli: se vedi che ti dà fastidio puoi mutarlo e segnalarlo alla fine della partita! Comportarsi in maniera sbagliata può comportare serie restrizioni, anche il ban permanente dell’account!
  5. Non concentrarti solo su te stesso. League of Legends è un gioco di squadra, e come tale deve essere vissuto: non devi per forza essere il migliore della partita, l’importante è fare in modo che la tua squadra entri nella base avversaria! Tieni d’occhio la “minimappa” che troverai in partita, dai visione, aiuta chi è in difficoltà: un buon lume piazzato, un obbiettivo preso, una torre distrutta valgono molto più che qualche uccisione!
  6. Non trascurare i Minion. Che siano quelli in corsia o i mostri nella Giungla, ucciderli vi fornisce Oro spendibile nel negozio per comprare gli oggetti. Più ne fai fuori e più oggetti potrai acquistare, rendendo il tuo campione invincibile!
Conclusioni: Pro e Contro

Se siete ancora indecisi se dare una possibilità o meno a questo gioco, ecco un piccolo riassunto dei pro e contro che troverete:

  • Pro
    • È completamente gratuito. LoL è uno dei pochi giochi in circolazione che consente un’esperienza di gioco al 100% gratuita: gli acquisti con valuta reale sono infatti di natura esclusivamente estetica (principalmente aspetti alternativi per i campioni, pass evento ecc) e non incidono sulla bravura del giocatore. Giocare a LoL vuol dire mettersi in gioco, senza nessun vantaggio da poter comprare. In più, recentemente, molti dei contenuti acquistabili con valuta reale sono diventati ottenibili con le valute di gioco!
    • È possibile impostare la lingua di gioco, compreso il doppiaggio dei campioni.
    • Offre la possibilità di passare momenti in compagnia di amici giocando insieme.
    • Ha una cura incredibile per la costruzione del mondo di gioco, sia per quanto riguarda le meccaniche che per quanto riguarda il worldbuilding vero e proprio.
    • È ottimizzato alla grande: non richiedendo specifiche di sistema elevate, consente a quasi ogni computer di offrire un’esperienza più che dignitosa, dando così la possibilità a tutti di giocarci.
    • Grande varietà di personaggi, consente di approcciarsi al gioco con molti stili differenti.
    • Eventi e contenuti sempre nuovi. Il gioco è in continuo aggiornamento e si arricchisce di mese in mese!
    • Possibilità di accedere alla scena competitiva o di giocare semplicemente per divertimento.
  • Contro
    • Le partite durano in media dai 20 ai 35 minuti, fino a raggiungere anche i 50 in quelle più combattute. Pur avendo la possibilità di arrendersi dai 15 minuti è comunque un fattore da tenere a mente prima di iniziare una partita: disconnettersi abbandonando la squadra a sé stessa, infatti, può comportare sanzioni all’interno del gioco.
    • La community è veramente tossica. Molto spesso troverete utenti che insultano pesantemente tramite la chat di gioco, sia tra gli avversari che negli alleati (se non giocate con amici). Sconsiglio ai più sensibili verso questi atteggiamenti di approcciarsi a LoL o, in generale, al gioco online.
    • Oltre al tempo delle partite LoL richiede di imparare un minimo le meccaniche di oggetti e abilità. Essendo un gioco di strategia si basa sulla conoscenza del gioco. Non è totalmente un “Contro”, ma non tutti hanno tempo per studiarsi le meccaniche.
Il “Riotverse”

Se avete capito che League of Legends non fa per voi (o non avete amici con cui giocarci), niente paura!

Riot ha, recentemente, dato vita ad un sacco di valide alternative con la costante di avere l’enorme pregio di LoL: gratuiti e assolutamente non “pay for win”!

Scopriamoli insieme:

  • Teamfight Tactics
    Riprendendo i personaggi e l’universo di Runeterra, Teamfight Tactics (TFT) è un gioco disponibile per PC, Android e iOS di genere Auto Chess. Qui otto giocatori si sfideranno in una lotta sulla scacchiera, schierando i propri personaggi e cercando di rimanere l’ultimo in piedi!
  • Legend of Runeterra
    Il miglior gioco di carte online in circolazione. Legends of Runeterra offre uno stile di gioco unico e una costruzione dei mazzi mirata e non affidata al caso. Completamente gratuito per PC, Android e iOS, LOR vi farà esplorare Runeterra attraverso le magnifiche illustrazioni delle carte e un adattamento magistrale in lingua italiana: oltre a citazioni nelle descrizioni delle carte, ognuna di esse ha un doppiaggio unico con interazioni personalizzate con le altre carte!
  • Wild Rift
    Riot ha prestato ascolto ai giocatori più “casual” creando Wild Rift. Il gioco è un porting di League of Legends pensato interamente per un’esperienza mobile: dai comandi semplici e dalle partite molto più corte (in media 10-15 minuti), si ha la possibilità di avere l’esperienza di LoL sul proprio dispositivo Android o iOS. Riot ha annunciato che Wild Rift sarebbe stato anche ottimizzato per console (PS4, XBOX ONE e Nintendo SWITCH), ma ancora non si hanno date di rilascio ufficiali.
  • Valorant
    Il diretto concorrente di Overwatch di casa Blizzard. Valorant è sparatutto in prima persona a squadre di cinque giocatori con personaggi originali e dalle abilità uniche. Disponibile per PC.

Se invece ti interessa il mondo di Runeterra ma preferisci un’esperienza di gioco più classica nessun problema: Riot ha recentemente annunciato che ha in piano di rilasciare nei prossimi mesi un videogioco GDR classico, simile a Final Fantasy 3 e 4 o a Bravely Default. Il gioco si chiamerà Ruined King: A League of Legends Story e narrerà le vicende di Yasuo, Braum, Ahri, Miss Fortune, Illaoi e Pyke, un gruppo di campioni di LoL che esplorerà Bilgewater e fronteggerà il pericoloso Viego, il Re in Rovina delle Isole Ombra. L’uscita è prevista entro il 2021 e sarà disponibile per PlayStation 4, Nintendo Switch, Xbox One, Microsoft Windows, PlayStation 5 e Xbox Series X/S.

Non vi basta?

Ebbene se volete giocare anche fisicamente insieme ad amici restando nel magico mondo di Runeterra vi consiglio di dare un’occhiata ai giochi da tavolo venduti dallo store ufficiale di Riot Games. Per ora ne sono usciti due: Mech vs Minions e Tellstones: King’s Gambit. Ma di questo avremo modo di parlarne. :)

Insomma, anche durante una pandemia globale ci sono modi per stare insieme virtualmente e giocare in compagnia. Riot Games, da questo punto di vista, fa in modo che, gratuitamente, questo sia possibile in molti modi.

Spero di avervi invogliato ad esplorare questo universo e, se vi ho convinto a scaricare LoL, scriveteci e ci si vede nella Landa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: